Indice STADIO OLIMPICO Calcio Allenatori Aurelio Andreazzoli

Aurelio Andreazzoli



Messaggio giovedì 15 febbraio 2018, 0:38
siamocosì Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 18585

se non si fosse fatto dettare la formazione del 26 maggio da quello scemo di sabatini quella sera sarebbe andata diversamente
che ce frega avremo lo stadio (cit.)

Messaggio giovedì 15 febbraio 2018, 13:10
FoveaASR Fuoriclasse

Messaggi: 7197
Località: Foggiano di nascita, Roma Quartiere Trieste

E' primo in classifica asd
"Esistono i tifosi di calcio, e poi esistono i tifosi della Roma.“

Agostino Di Bartolomei

Messaggio giovedì 15 febbraio 2018, 13:56
bibiroma Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 19132
Località: Roma

Fanno bene tutti lontano da Roma....
GRAZIE A FRANCESCO TOTTI PER ESSERE NATO!
Immagine

Messaggio giovedì 15 febbraio 2018, 13:58
LoryAsr98 Fenomeno

Messaggi: 14953

siamocosì ha scritto:
se non si fosse fatto dettare la formazione del 26 maggio da quello scemo di sabatini quella sera sarebbe andata diversamente

Vabbè la Rivalutazione di Andreazzoli allenatore anche no :ssss:
DELETE-DELETE-DELETE-DELETE

Messaggio venerdì 16 febbraio 2018, 5:59
ColossoDiTotti Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1346
Località: Dzekoburgh

Ormai mi sono già rassegnato alla vittoria all’Olimpico dell’Empoli il prossimo anno
Utente del Mese preferito di Postromantico edizione Gennaio 2018.

Messaggio venerdì 16 febbraio 2018, 9:32
ChiamatoreMascherato Avatar utente
Pallone d'Oro

Messaggi: 39713
Località: Caput mundi!

ColossoDiTotti ha scritto:
Ormai mi sono già rassegnato alla vittoria all’Olimpico dell’Empoli il prossimo anno

con esultanza di andreazzoli alla faustino asprilla
Immagine

Messaggio venerdì 16 febbraio 2018, 12:58
supernova Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 7064

ChiamatoreMascherato ha scritto:
con esultanza di andreazzoli alla faustino asprilla

:lol:
Errare è umano, perseverare è AS Roma.

Messaggio venerdì 16 febbraio 2018, 13:54
FoveaASR Fuoriclasse

Messaggi: 7197
Località: Foggiano di nascita, Roma Quartiere Trieste

Io attendo la sfida contro Spalletti asd
"Esistono i tifosi di calcio, e poi esistono i tifosi della Roma.“

Agostino Di Bartolomei

Messaggio sabato 17 febbraio 2018, 21:17
Daybreaker Avatar utente
Esordiente

Messaggi: 496

FoveaASR ha scritto:
Io attendo la sfida contro Spalletti asd


Se scansa :mmmmm:
Cmq 4 pallini anche oggi.

Messaggio sabato 17 febbraio 2018, 22:40
Luke Skywalker Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 28910

http://www.gazzetta.it/trsport/tempo-re ... &anno=2017

Fantastico questo articolo di ultimouomo, ne consiglio a tutti la lettura:

Andreazzoli: “Il mio calcio? Tutto scacchi e sturm und drang”

Oggi il cielo sopra Empoli è del colore di uno schermo televisivo sintonizzato su un canale morto, ma noi non ci arrendiamo. Dopo i quattro goal rifilati dagli azzurri di Aurelio Andreazzoli a un Parma volitivo ma spento, sfidiamo una pioggia fastidiosa per carpire arcani segreti. Il duca di Massa è appena uscito dalla sala stampa e ci aspetta nel parcheggio del Castellani, dove, noncuranti degli scontri a colpi di molotov e spranghe tra tifosi ubriachi, iniziamo a interrogarlo sui metodi che lo hanno reso famoso.

Andreazzoli, si aspettava questo impatto sulla squadra?

Sinceramente sì. So cosa voglio dai miei calciatori, penso calcio 24 ore su 24. I risultati positivi sono inevitabili, già scritti. Provi a chiedere a un cristiano se dubita della parusia, o a un marxista se ritiene che l'alternativa tra socialismo e barbarie sia in dubbio a fronte della pauperizzazione universale. Ecco, il mio calcio è Ἀνάγκη, necessità, un microcosmo in cui niente accade per caso.

Un microcosmo di cui lei è l'assoluto dominus?

Senza dubbio. Io sono l'orologiaio, colui che fa scattare il meccanismo. Il resto viene da sé. Aspetti... (Andreazzoli si gira e, al volo, rilancia una molotov che stava per finire sulle nostre teste. La bottiglia esplode a pochi metri dal facinoroso che l'aveva fatta partire, lasciandolo miracolosamente illeso. Noi siamo terrorizzati, lui rimbrotta i tifosi: "Ragazzi, state buoni, c'è gente". Poi con un sorriso si rimette a nostra disposizione).

Quella molotov...era di spalle, come ha fatto?

Marina di Pietrasanta, estate 1989. Sono in ritiro con la mia squadra, giochiamo in Promozione. Li vedo scarichi, spenti. Decido di giocare il tutto per tutto e assoldo un manipolo di perdigiorno, incaricandoli di gettare in campo oggetti di tutti i tipi, senza soluzione di continuità. Sul rettangolo verde piove di tutto: cessi, lavatrici, marmitte. I giocatori iniziano a correre come pazzi per non essere colpiti, io rilancio. Non basta che evitino l’impatto. Mentre mandano a memoria i movimenti che gli ho insegnato, devono rilanciare gli oggetti in tribuna, al volo. Senza accorgersene, allenano vista, udito, istinto e senso tattico. Quando la cosa inizia a funzionare, la paura si trasforma in benzina, il terrore in orgoglio e ferocia. Chiaramente io devo dare il buon esempio. I riflessi che ho oggi li devo ai duri allenamenti di quegli anni.

Se i calciatori si abituano a rilanciare oggetti come se nulla fosse, non si troveranno in difficoltà quando un avversario arriverà all’improvviso da dietro per tentare di sorprenderli.

Esatto. Non è un caso che le mie squadre non abbiano mai subito goal di rapina. La testa deve muoversi più velocemente del corpo. Ai primavera che affrontano il primo giorno di allenamento con la squadra dico sempre: “Sarai più fermo di una roccia e ti muoverai più veloce del fulmine”.

Incredibile. Ma torniamo al suo calcio. “L'Équipe” ha parlato di una “Blitzkrieg organizzata che ridefinisce il concetto di gegenpressing”. C’è del vero?

Solo in parte. Quello di Blitzkrieg è un concetto superato. Non sono un von Manstein, sono un Rommel dotato di maggior buon senso. Se vogliamo proprio buttarla sul tedesco, il mio è un calcio “Sturm und drang”.

Ci pare di scorgere una contraddizione. Prima descriveva le sue squadre sottolineando l’organizzazione maniacale della manovra e lo svolgimento “meccanicistico” del gioco. Confessiamo di aver pensato più a Newton, a Laplace o a Voltaire che a Goethe.

L’antinomia è solo apparente. Nelle mie tattiche niente è lasciato al caso e ogni azione è conseguenza diretta di quella precedente in un sistema pressoché perfetto. Ciò non toglie che, agli occhi dell’osservatore, i continui assalti all’arma bianca condotti dai miei giocatori possano apparire come tempeste impetuose che spazzano via l’avversario. Io però, tengo a sottolinearlo, sono un razionalista puro. Pensi che ogni sera studio le mosse dei grandi scacchisti per affinare il mio acume tattico.

È dunque dagli scacchi che proviene la sapienza difensiva che la caratterizza?

Certamente. Tra difendere la porta e difendere il Re degli scacchi la differenza è minima. In entrambi i casi, bisogna stare attenti a presidiare ogni corsia, ogni diagonale. Quest’estate ho messo a punto l’“arrocco verticale”, una nuova strategia che mi consente, in inferiorità numerica, di difendere il risultato senza subire l’avversario. È ispirato all’arrocco di Pam-Krabbé, una mossa vietata dal 1972.

Ha già avuto modo di utilizzare questa strategia?

Fortunatamente no. Spero non sia mai costretto ad adottarla in partita, perché significherebbe che uno dei nostri si è fatto espellere. Qualora succedesse, i ragazzi saprebbero cosa fare. Un attimo. (Andreazzoli, con scatto felino, afferra una spranga lanciata da un balordo in tuta gialloblu e, come Giove torniturante, irrompe tra le fila dei frombolieri parmensi, provocandone la fuga. Leggermente affaticato, torna da noi dopo due minuti. Stupiti, capiamo che il duca di Massa tutto puote). Scusatemi per le interruzioni ma oggi non hanno allertato la polizia. Dicevamo?

Siamo sconvolti dalle sue capacità. Abbiamo però un dubbio. Come mai non riuscì ad esprimersi compiutamente alla Roma?

Ah, la Roma…(respira forte, poi, il volto solcato dalla pioggia, ci guarda intensamente) io ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi: bidoni della spazzatura in fiamme al largo dei bastioni di Trigoria, e ho visto Lobont balzare nel buio tra i pali della porta dell’Olimpico. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.

E’ tempo di morire?

No, è tempo di andare a casa ché mia moglie mi aspetta e qui c’è un tempaccio. Arrivederci.

Andreazzoli si dirige verso la sua vettura, una Ford Mustang che sembra uscita da un film di Clint Eastwood. Lungo il tragitto spacca con un pugno alla dinamite un water che stava per infrangerglisi sulla testa e mostra il dito medio ai tifosi del Parma assiepati sulle terrazze del Castellani. Ormai senza parole, lasciamo anche noi quel fangoso campo di battaglia, certi di un fatto: forse Empoli non è Austerlitz e il Mugello non è la Moravia (si avvicina di più al Merseyside, a giudicare dalla pioggia), ma quello che abbiamo intervistato oggi dev’essere per forza Napoleone.

Andrea Galeazzi
Ultimouomo.com
Ultima modifica di Luke Skywalker il sabato 17 febbraio 2018, 22:54, modificato 2 volte in totale.
BANZAI!

Messaggio sabato 17 febbraio 2018, 22:51
bibiroma Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 19132
Località: Roma

Che personaggio....
GRAZIE A FRANCESCO TOTTI PER ESSERE NATO!
Immagine

Messaggio sabato 17 febbraio 2018, 23:20
Daybreaker Avatar utente
Esordiente

Messaggi: 496

Luke Skywalker ha scritto:
http://www.gazzetta.it/trsport/tempo-reale/Gara.shtml?match_config=504305&comp=105&day=26&anno=2017

Fantastico questo articolo di ultimouomo, ne consiglio a tutti la lettura:



Immagine

Messaggio sabato 17 febbraio 2018, 23:43
delta Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 16604
Località: Roulettenburg

Wtf
Ярмоленко
http://i.imgur.com/2FtZU3q.gif

Messaggio domenica 18 febbraio 2018, 0:18
LoryAsr98 Fenomeno

Messaggi: 14953

Luke Skywalker ha scritto:
http://www.gazzetta.it/trsport/tempo-reale/Gara.shtml?match_config=504305&comp=105&day=26&anno=2017

Fantastico questo articolo di ultimouomo, ne consiglio a tutti la lettura:


Ci credo che Sabatini dopo aver cacciato Sdengo , ha preso sto qua, fra matti ci si intende
DELETE-DELETE-DELETE-DELETE

Messaggio domenica 18 febbraio 2018, 11:57
FoveaASR Fuoriclasse

Messaggi: 7197
Località: Foggiano di nascita, Roma Quartiere Trieste

Ragà, è una trollata epica di LS asd
"Esistono i tifosi di calcio, e poi esistono i tifosi della Roma.“

Agostino Di Bartolomei

PrecedenteProssimo

Torna a Allenatori