Indice STADIO OLIMPICO Off Topic Cronaca di Roma

Cronaca di Roma



Cronaca, letteratura, cinema, serie tv, viaggi
Messaggio domenica 19 novembre 2017, 15:28
fra88rm Avatar utente
Capitano

Messaggi: 2538

faro ha scritto:
Nuovo bando per ingrossare l’organico del già affollato ufficio della comunicazione di giunta e consiglio comunale

Fra i requisiti, oltre a una «buona conoscenza dei programmi di montaggio video» nonché «delle tecniche standard di ripresa audio-video in relazione alle attrezzature di ultima generazione » — indispensabili nell’era dello streaming grillino, anche se ormai più predicato che praticato — alle tre reclute viene pure richiesto una «ottima conoscenza dei programmi di editing e delle tecniche standard di fotoritocco».

:lol: :lol: :lol: :lol:

:ssss: :ssss:

pensa ad entracce lì
CHI TIFA ROMA BESTEMMIA FISSO
Timeo Danaos et dona ferentes (Virgilio, Aen. II, 49)
Dal 26 maggio al - 26 a maggio (F.Nisii)

Messaggio mercoledì 22 novembre 2017, 0:55
faro Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 43739

gioite, gioite !

il bando pentastellato per l'assegnazione delle bancarelle a piazza navona ha dato i suoi frutti

gioite bambini, tutto tornera' come prima, mai nulla cambiera' !
paolo67 ha scritto:
Non come quell'arpia claudicante di Oswald.

Messaggio mercoledì 22 novembre 2017, 9:30
ChiamatoreMascherato Avatar utente
Pallone d'Oro

Messaggi: 37410
Località: Caput mundi!

fra88rm ha scritto:
pensa ad entracce lì

cmq il concorso è per diplomati visto che è per la categoria C

mi chiedo come mai su 26.000 dipendenti,se si escludono i vigili, il comune di roma non abbia almeno un cretino che sappia utilizzare photoshop
Immagine

Messaggio mercoledì 22 novembre 2017, 9:43
Jos_84 Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 10577
Località: Roma

faro ha scritto:
gioite, gioite !

il bando pentastellato per l'assegnazione delle bancarelle a piazza navona ha dato i suoi frutti

gioite bambini, tutto tornera' come prima, mai nulla cambiera' !


Esatto faro.

Tredicine per altri 9 anni. Uno schifo
Immagine
Pantheon III ha scritto:
Forza Juve fino alla fine

Messaggio mercoledì 22 novembre 2017, 13:01
QXGiallorosso Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1789
Località: San Paolo

Jos_84 ha scritto:

Esatto faro.

Tredicine per altri 9 anni. Uno schifo
Ieri Arwen su la7 ha detto che i tredicine si sono presi solo il 10 15 % dei banchi
Chi vole la giustizia se la faccia...

Messaggio venerdì 24 novembre 2017, 13:33
leonardello Avatar utente
Campione

Messaggi: 4707

POVERA ROMA E POVERA ITALIA: COSA CI ASPETTA AL TEMPO DEI 5STELLE AL POTERE?????

Alessandro Di Battista ha svelato il processo con cui ha proposto a Virginia Raggi il no alle Olimpiadi a Roma prima del ballottaggio vinto con Roberto Giachetti alle comunali di Roma 2016. L’anedotto è contenuto nel nuovo libro del deputato M5S “Meglio liberi. Lettera a mio figlio sul coraggio di cambiare”. Alessandro Di Battista rimarca come sia sempre stato contrario all’organizzazione delle Olimpiadi, ma era incerto sui sentimenti dei romani. Per questo motivo ha chiesto aiuto a un suo consigliere particolare, il suo meccanico.

DI BATTISTA HA DECISO IL NO ALLE OLIMPIADI GRAZIE AL SUO MECCANICO
«Io ero estremamente contrario alle Olimpiadi, ma non ero sicuro che i romani la pensassero come me. In quei giorni mi domandavo se fare un referendum cittadino e proporlo durante le due settimane precedenti il ballottaggio non fosse una soluzione più morbida rispetto a un ‘no’ secco. Decisi di telefonare a Massimo, il mio meccanico, e gli chiesi di radunare un po’ di amici perché, gli dissi scherzando (ma neppure troppo), ‘dovevamo prendere una decisione politica’». Di Battista ha così organizzato una riunione attraverso la mediazione del suo meccanico Massimo, che ha raggruppato alcuni commercianti del suo quartiere.

Un soviet di quartiere servito a Di Battista per prendere una delle decisioni più importanti del M5S a Roma. «Lui radunò una decina di persone: l’edicolante, il fruttivendolo del quartiere, un paio di parenti, un pensionato. Io arrivai all’officina in motorino. Lo parcheggiai, scesi, mi tolsi il casco e chiesi a Massimo se si trattava di persone di fiducia. Te poi fida’ disse lui. Così, quasi in modo solenne, domandai cosa ne pensassero delle Olimpiadi a Roma. Le loro risposte furono molto aspre, e non posso riportare le parole esatte per evitare querele. A ogni modo uscii dall’officina, dal mio ‘soviet’ personale tra bulloni, pezzi di ricambio e olio, e mandai un messaggio a Virginia: ‘Sulle Olimpiadi nessuna esitazione, linea durissima. La stragrande maggioranza dei romani sta dalla nostra parte.'” ».
Non starò più a cercare parole che non trovo
per dirti cose vecchie con il vestito nuovo,
per raccontarti il vuoto che, al solito, ho di dentro
e partorire il topo vivendo sui ricordi, giocando coi miei giorni, col tempo... (cit)

Messaggio venerdì 24 novembre 2017, 13:39
faro Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 43739

le olimpiadi no perche' l'amici mia non so' d'accordo
i vaccini no perche' l'amici mia hanno fiji che si so' presi il morbillo senza conseguenze
eccetera eccetera

e' tutto molto coerente

mi aspetto anche che la carta astrale si perche' aho' io non ci credevo, ma poi leggi e ... te ce riconosci ar 100 pe' 100
paolo67 ha scritto:
Non come quell'arpia claudicante di Oswald.

Messaggio venerdì 24 novembre 2017, 13:58
totti1montella4 Avatar utente
Capitano

Messaggi: 2545

alle "Olimpiadi della coglionaggine" i grillini arriverebbero secondo per quanto sono coglioni...

Messaggio venerdì 24 novembre 2017, 13:59
qixand Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 11198

leonardello ha scritto:
POVERA ROMA E POVERA ITALIA: COSA CI ASPETTA AL TEMPO DEI 5STELLE AL POTERE?????


Il bello è che c'è qualche coglione che ce crede pure...
Aho! Io c'ho na cravatta sola... giallarossa, comaaa Roma!
Immagine

Messaggio sabato 25 novembre 2017, 15:00
skotos Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 10511

"Quando perde la Juve vince lo sport" [cit.]

Messaggio sabato 25 novembre 2017, 15:41
faro Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 43739

anche facendoci una grossa tara, la situazione sembra imbarazzante ai confini del sostenibile

purtroppo, e ripeto che sulle parole di Calenda ci va fatta la tara probabilmente, non si fa troppa fatica a credergli pero'
paolo67 ha scritto:
Non come quell'arpia claudicante di Oswald.

Messaggio sabato 25 novembre 2017, 15:54
Lando Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 13424

leonardello ha scritto:
Alessandro Di Battista ha svelato il processo con cui ha proposto a Virginia Raggi il no alle Olimpiadi a Roma prima del ballottaggio vinto con Roberto Giachetti alle comunali di Roma 2016. L’anedotto è contenuto nel nuovo libro del deputato M5S “Meglio liberi. Lettera a mio figlio sul coraggio di cambiare”. Alessandro Di Battista rimarca come sia sempre stato contrario all’organizzazione delle Olimpiadi, ma era incerto sui sentimenti dei romani. Per questo motivo ha chiesto aiuto a un suo consigliere particolare, il suo meccanico.

DI BATTISTA HA DECISO IL NO ALLE OLIMPIADI GRAZIE AL SUO MECCANICO
«Io ero estremamente contrario alle Olimpiadi, ma non ero sicuro che i romani la pensassero come me. In quei giorni mi domandavo se fare un referendum cittadino e proporlo durante le due settimane precedenti il ballottaggio non fosse una soluzione più morbida rispetto a un ‘no’ secco. Decisi di telefonare a Massimo, il mio meccanico, e gli chiesi di radunare un po’ di amici perché, gli dissi scherzando (ma neppure troppo), ‘dovevamo prendere una decisione politica’». Di Battista ha così organizzato una riunione attraverso la mediazione del suo meccanico Massimo, che ha raggruppato alcuni commercianti del suo quartiere.

Un soviet di quartiere servito a Di Battista per prendere una delle decisioni più importanti del M5S a Roma. «Lui radunò una decina di persone: l’edicolante, il fruttivendolo del quartiere, un paio di parenti, un pensionato. Io arrivai all’officina in motorino. Lo parcheggiai, scesi, mi tolsi il casco e chiesi a Massimo se si trattava di persone di fiducia. Te poi fida’ disse lui. Così, quasi in modo solenne, domandai cosa ne pensassero delle Olimpiadi a Roma. Le loro risposte furono molto aspre, e non posso riportare le parole esatte per evitare querele. A ogni modo uscii dall’officina, dal mio ‘soviet’ personale tra bulloni, pezzi di ricambio e olio, e mandai un messaggio a Virginia: ‘Sulle Olimpiadi nessuna esitazione, linea durissima. La stragrande maggioranza dei romani sta dalla nostra parte.'” ».


:inchinoblue:
Condannati a morte nel vostro quieto vivere

Messaggio martedì 28 novembre 2017, 0:12
alectric Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 28250
Località: Gianicolo

Lo metto anche qui...

Torri dell'Eur, stangata del TAR: niente 24 milioni per Roma Capitale
Il Tar dà ragione ad Alfiere. Il Comune resta all'asciutto


Nuova tegola per Roma Capitale. Il TAR del Lazio ha accolto il ricorso di Alfiere, la joint venture partecipata al 50% da Cassa deposito e prestiti e per l'altra metà da TIM. Nella vicenda legata alla trasformazione delle ex Torri di Ligini, al Comune non spettano i 24 milioni richiesti come contributo straordinario. La cifra rivendicata, era infatti quella legata al vecchio progetto di recupero urbanistico. Vale a dire alla trasformazione progettata da Renzo Piano, che lì aveva pensato di realizzare degli appartamenti di lusso. Quel proposito però non è mai stato realizzato ed addirittura il relativo permesso a costruire non è mai stato ritirato.

La vicenda giudiziaria
Come aiuta a ricostruire anche il TAR, Alfiere ha invece richiesto un altro permesso nel 2015, che gli è stato accordato da Roma Capitale. Con l'arrivo di Raggi al Campidoglio, l'allora assessore Berdini ha però sconfessato l'operazione del suo predecessore . Ed a luglio del 2016, "in autotutela", ha provato a ritirare il permesso rilasciato solo pochi mesi prima. A quel punto ad Alfiere sono stati chiesti anche gli ormai celebri 24 milioni di euro. Da qui è nato il contenzioso legale, ma anche la decisione di TIM di rinunciare a tutta l'operazione. Niente centro direzionale nelle Torri di Ligini. I grattacieli, privati dei teloni di copertura, sono così tornati a mostrare il loro degradante scheletro.

Uno scenario poco edificante
I 24 milioni di euro che, stando alla sentenza del TAR, il Comune non riuscirà ad incamerare, potrebbero rappresentare il danno minore. "Al di là della vicenda giudiziaria - ha commentato Giovanni Caudo, assessore all'Urbanistica della Giunta Marino - pesano i 300 milioni di investimenti che mancano alla città, un quartiere lasciato nel degrado, un paesaggio che ormai neanche a Beirut e l'albergo del Centro congressi con vista sulle Torri scorticate che non si riesce a vendere". Un quadro poco edificante per un quartiere che è in cerca di una vetrina internazionale. Un pessimo biglietto da visita per la Capitale e per il Pentagono, che sarà presto mostrato in mondovisione. Già perchè proprio davanti agli scheletri di "Beirut" il 14 aprile sfileranno i bolidi della Formula E. "Eppure era tutto chiaro, evidente fin da subito che il gioco non era quello che ci volevano far credere – chiosa Caudo, che punta il dito contro l'attuale amministrazione – purtroppo è andato tutto come previsto".
SONO DIETROLOGO PER PROFESSIONE E COMPLOTTISTA PER PASSIONE...

Immagine

Messaggio mercoledì 6 dicembre 2017, 16:19
Lord_Thara Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1853

guarda che Sindaco che c'abbiamo... :tussnz: :tussnz: :tussnz: :tussnz:

Immagine
L’uomo superiore è calmo senza essere arrogante, l’uomo da poco è arrogante senza essere calmo.

Messaggio mercoledì 6 dicembre 2017, 16:19
Lord_Thara Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1853

che torta, da brandellizzare...
L’uomo superiore è calmo senza essere arrogante, l’uomo da poco è arrogante senza essere calmo.

PrecedenteProssimo

Torna a Off Topic