Stampa

[Pagelle Serie A] Roma - Bologna 5-0 [29-9-2013]

DE SANCTIS, sv.

TOROSIDIS, 6+: ordinato, dietro ha poco da fare, davanti confeziona solo un cross sbilenco su cui l'arbitro regala un angolo (Curci tocca la palla dopo che ha varcato la linea), quello del 3-0.

BENATIA, 7+: inizia con una disattenzione, un rinvio su Laxalt a cui pero` rimedia opponendosi al tiro successivo. Segna il 3-0 inserendosi dalle retrovie su calcio d'angolo. Da urlo due anticipi uno appresso all'altro sulla trequarti. Secondo tempo tranquillo.

CASTAN, 6.5: protegge bene il pallone su Cristaldo al 1mo, bravo anche nel s.t. su alcune ripartenze emiliane.

BALZARETTI, 7: vicinissimo al 2-0 con un diagonale da palo a palo con Curci battuto, grande chiusura in area al 37mo, bellissima anche la diagonale di testa al 40mo sulla quale anticipa in angolo di testa. Mette a Gervinho un gran bel pallone in area al 44mo.

PJANIC, 7+: tira la punizione (non fantascientifica) che Curci mette sulla testa di Florenzi per l'1-0. Perde il pallone in occasione della conclusione di Diamanti a fil di palo ma poi confeziona un gran s.t., mette un gran pallone a centro area al 50mo e poi confeziona l'assistenza per il gol di Ljajic.

DE ROSSI, 6.5: annulla Diamanti nel p.t., nella ripresa cerca la gloria personale ma cconclude con un pallonetto moscio al 47mo e poi rimedia la diffida per un giallo evitabile nel finale.

STROOTMAN, 6.5: uomo ovunque, prende una quantita` assurda di botte perche` non c'e` altro modo di sradicargli la palla dai piedi, Garcia lo fa rifiatare per Milano.

- TADDEI, 6.5: ferma un'incursione in area in collaborazione con Castan e disegna un bel pallone in avanti per Borriello.

FLORENZI, 7: mette la partita in discesa siglando l'1-0 al 7mo ribadendo di testa la punizione di Pjanic non trattenuta da Curci.

- BORRIELLO, sv.: colpisce l'esterno della rete su bella verticalizzazione di Taddei all'80mo (bello il suo movimento ad incrociare), poi lo fermano per fuorigioco inesistente su verticalizzazione analoga del Capitano.

TOTTI, 6-: il peggiore: male al momento delle conclusioni che gli capitano a partita gia` decisa (manca l'aggancio in area di rigore al 46mo su lancio di Strootman e si mangia il 6-0 con un diagonale troppo largo sugli sviluppi di un angolo) e perde una brutta palla a meta` campo al 31mo, ma una sua verticalizzazione divelta si trasforma in colossale palla gol per Balzaretti, mette Gervinho in condizione di trovarsi nella situazione in cui e` piu` pericoloso, 1 vs 1 col difensore in campo aperto, con una imbucata 'no look' che porta al 2-0, poi mette da calcio d'angolo il pallone sul piede di Benatia per il 3-0. La partita si mette molto bene e lui si fa un po' superficiale, un po' troppo teso a cercare la giocata a effetto (prova pure a replicare il famoso gol alla Samp su lancio di Balzaretti, ma con il pallone bagnato e` veramente essere troppo ambiziosi). Prezioso nella manovra, ma sprecone: con un altro risultato finale sarebbe stato leggermente insufficiente (5.5).

GERVINHO, 8: segna il 2-0 con un diagonale tirato mentre dribbla verso l'esterno su imbucata di Totti, poi ruba palla in pressing e costringe Perez al giallo. Crea un altro pericolo al 32mo stoppando un lancio in un cm quadrato e lanciandosi verso il portiere. Rimedia il giallo anche su Morleo per fallo tattico su un possibile contropiede. Salta Curci al 44mo ma non trova l'attimo per calciare in porta. Nella ripresa segna il 4-0 al 62mo partendo dalla sx, mettendo a sedere il difensore e sbattendola sotto all'incrocio. Esce tra gli applausi, fa ricredere in molti, compreso il sottoscritto.

- LJAJIC, 7.5: segna il 5-0 su colpo sotto a ridosso del primo palo, un colpo da biliardo e poi pesca Totti solo sugli sviluppi di un angolo al 90mo.

All. GARCIA, 8: fatico a trovare altri allenatori negli ultimi 20 anni con cui la Roma ha fatto una prestazione collettiva di questo livello nonostante abbia pescato la giornata poco ispirata (sempre relativamente parlando) di Totti. Gestisce al meglio la staffetta Gervinho-Ljajic e fa intravedere la luce alla fine del tunnel persino per Borriello e Taddei.

 

Stampa

Meteore giallorosse. 5 :Benny Carbone

Nel luglio del 1994 la Roma acquista dal Torino il cartellino di un giovane calabrese 23enne, messosi in evidenza anche con la maglia dell’under 21 : Benny Carbone. Cresciuto nel Torino, fa il suo esordio in serie A il 15 gennaio 1989, quando Claudio Sala lo manda in campo al 67’ al posto di Zago (Alvise, non Antonio Carlos...) nello 0-0 tra i granata (con diversi futuri romanisti : Lorieri,Fuser e Comi) ed il Pisa. Nella prima stagione di A, culminata con la retrocessione in B del Toro, colleziona 3 presenze, mentre 5 saranno le apparizioni in serie cadetta nel vitorioso campionato 89-90. Tornato in serie A il Torino decide di mandarlo a maturare in serie B per 3 stagioni: nel 90-91 nella sua Reggina, poi Casertana ed Ascoli . In Campania, in quella stagione si “misero in mostra” (in tutti i sensi, infatti i calciatori della Casertana protestarono per i mancati stipendi posando nudi negli spogliatoi)anche Luca Bucci ed i romanisti Petruzzi e Statuto. Il campionato si chiude con la retrocessione dei campani dopo la sconfitta per 2-1 nello spareggio col Taranto ( di Carbone il gol del momentaneo 1-1).L’anno dopo sfiora la promozione in A con l’Ascoli di Lorieri,Troglio e Bierhoff. Nel 1993-94 torna a Torino dove si ritaglia il suo spazio in una squadra che oltre a Tarzan Annoni e Paolino Poggi schiera Giovanni Galli,Jarni,Francescoli ed Aguilera ( solo per la prima parte di stagione).In questo campionato realizza 3 gol, uno in Torino-Roma 1-1, pareggiando la rete su rigore di Giannini . Lo compra quindi la Roma,ma non indossa mai la casacca giallorossa. Infatti viene subito girato al Napoli nell’ambito dell’affare Fonseca. A Napoli segna 4 gol (più 3 in Uefa) ed il suo estro viene così riassunto dal suo mister, Vujadin Boskov: « Benny Carbone con sue finte disorienta avversari ma anche compagni ». Dopo una sola stagione, Moratti nel suo primo mercato da presidente nerazzuro lo porta all’Inter (assieme a gente del calibro di Zanetti,R.Carlos,Ince ma pure di Rambert e Centofanti...) dove resta un anno e mezzo senza brillare(2 gol). L’Inter lo cede allo Sheffield Wednesday dove gioca 2 anni e mezzo (1 con Di Canio)ad altissimi livelli (25 gol in Premier).Nel 1999-2000 passa quindi a stagione iniziata all’Aston Villa dove segna 4 reti in 24 presenze (a gennaio lo raggiunge da Roma Gustavo Javier Bartelt,che però non giocherà nemmeno una partita). L’anno dopo va al Bradford, che retrocede nonostante i suoi 5 gol. Nella stagione seguente, a stagione iniziata ritorna in Premier, al Derby County (con Ravanelli) prima ed al Middlesbrough (con l’ex romanista Festa) poi. Nel 2002/03 torna in seria A nel Como di Preziosi e Lulù Oliveira (… e Fonseca), per lui 2 reti (una alla Roma nel 2-0 sul neutro di Piacenza).L’anno dopo si trasferisce al Parma (4 gol in 19 presenze),successivamente disputerà due campionati di B con Catanzaro e Vicenza prima di passare al Sidney (attuale squadra di Del Piero) dove firma un contratto di un mese, chiamato a rimpiazzare un certo Dwight Yorke.Chiude la carriera in c-2 nel Pavia, squadra in cui inizia ad allenare (prima la formazione berretti poi la prima squadra).Da tecnico finora solo altre due esperienze non proprio esaltanti con Varese (B) e Vallèè d’Aoste (C-2)
Stampa

[Pagelle Serie A] Sampdoria - Roma 0-2 [25-9-2013]

DE SANCTIS, 6.5: libera bene di piede all'11mo. Qualche uscita un po' pericolosa (come quella su corner al 27mo) ma si merita la pagnotta per essersi opposto a Gabbiadini al 35mo con un salvataggio a tu per tu.

MAICON, 6+: una mezz'ora promettente, centra un bel pallone per Borriello al 6to e pennella un bel cross anche al 16mo. Ma spreca una buona occasione (malus) al 24mo sugli sviluppi di un angolo. Esce per infortunio.

- DODO`, 6+: partita ordinata e volitiva, incoraggiante: ma non ho visto questi gran numeri.

BENATIA, 8: uno dei migliori di questo inizio di stagione, eroe assoluto stasera. Bella chiusura al 9no, lavora benissimo il pallone per Maicon al 24mo negli spazi strettissimi dell'area di rigore affollata per un corner, bravissimo nell'anticipo al 51mo su un pallone sporcato da De Rossi che si stava indirizzando verso un attaccante doriano. Bonus abbondante per il gol che ci porta in vantaggio: innesca un contropiede corto con un anticipo, riceve da De Rossi e si esibisce in un paio di dribbling al limite dell'area che fa apparire cosi` semplice da sembrare coreografati, tipo quelli di Andrea Roncato nei film, viene abbattuto dopo aver passato l'ultimo difensore e mentre cade colpisce il pallone e lo mette alle spalle del portiere. Incroyable!

CASTAN, 6+: partita da 6.5 sporcata da un rinvio di testa a cui non riesce ad imprimere potenza al 29mo che costringe Strootman al giallo e per il modo in cui viene saltato in velocita` al 58mo (per fortuna non succede nulla).

BALZARETTI, 6+: partita generosa, parte a sx e poi si sposta a dx con la sostituzione Maicon-Dodo`: si mette in luce per un tiro che viene contrato in area al 48mo su sua iniziativa personale. Sovrastato sul cross all'86mo, per fortuna il colpo di testa da due passi si spenge leggermente sopra la traversa.

PJANIC, 6.5: si dice che il suo problema sia la consistenza con Totti ed invece in questo avvio di stagione (la sua serie di 5 partite migliore per distacco da quando e` alla Roma) le cose migliori le fa con Totti in campo (il gol al Verona, gli assist a Parma); conferma la tradizione anche oggi: dopo un p.t. anonimo, nella ripresa un tiro dal limite che si alza sopra la traversa al 52mo, una rifinitura sbagliata a bordo area al 59mo e una brutta palla persa sulla nostra trequarti al 63mo, con l'ingresso del Capitano colpisce un palo deviando un calcio di punizione di Totti sotto porta, il portiere si supera e la mette sul palo e poi rimedia l'espulsione di Barilla` (gia` ammonito per simulazione).

DE ROSSI, 7-: primo tempo pregievolissimo, ormai come al solito, conferma di essersi ripreso, arpiona un pallone alle vecchie maniere e fa partire l'azione Maicon-Borriello-Strootman, poi un tiro centrale al 16mo. Cala leggermente nel finale quando Delio Rossi gli mette la caciara attorno. Cmq sontuoso.

STROOTMAN, 6+: un tiro alto al 6to, rimedia ammonizione dopo un rinvio sbagliato da Castan e da li` in poi scende un po' di tono.

GERVINHO, 7.5: bella iniziativa palla al piede al 19mo, poi l'azione sfuma, un cross in bocca al portiere al 37mo, nella ripresa e` ovunque, viene atterrato in area al 68mo ma l'arbitro non dice nulla, pessima la rifinitura per Borriello al 77mo, serve benissimo Totti al 77mo ma il gioco e` fermo da un pezzo. Insomma il solito Gervinho onnipresente, volitivo ma anche troppo confusionario, ma stavolta ha il bonus del gol che chiude la partita, in diagonale su contropiede con Totti.

BORRIELLO, 5.5: parte molto bene, lavorando il pallone di Maicon al 6to, proteggendo la palla per l'accorrente Strootman, mette un gran pallone di sponda a Marquinho al 12mo su lancio in profondita`. Poi pero` regala alla Samp la sua occasione piu` clamorosa con un retropassaggio troppo forte al 35mo che diventa palla-gol per Gabbiadini e di li` in poi cala abbastanza.

- FLORENZI, sv.

MARQUINHO, 5+: cicca il pallone da bordo area servitogli da Borriello al 12mo, gioca male parecchi palloni, e` visibilmente nervoso.

- TOTTI, 6.5: sbaglia uno stop appena entrato e un retropassaggio al 94mo ma rimedia il voto per la punizione che piazza sul piede di Pjanic, da cui nasce il palo, e per l'assistenza a Gervinho sul 2-0.

All. GARCIA, 7: espulso per proteste ma pare che applaudisse la squadra e non sardonicamente (in seguito a un atterramento di Marquinho sul lato corto), azzecca tutto: con Maicon infortunato, psicologicamente non c'era altro cambio da fare che non fosse Dodo`, poi bravo a tenere Gervinho in campo che al di la` degli errori si vedeva che era in palla, intelligente l'ingresso di Totti prima dell'uscita di Borriello, visto che il gol non era ancora arrivato giusto giocarsi una manciata di minuti con 3 attaccanti puri, poi riequilibria con Florenzi. Punteggio pieno, conferma le certezze difensive e l'inesorabile crescita dei secondi tempi, bravo ad evitare l'appagamento post-derby nella testa dei giocatori.

Stampa

[Pagelle Serie A] Roma - Lazio 2-0 [22-9-2013]

DE SANCTIS, sv.: ed essendo abituati a derby in cui i portieri (Lobont, Stekelenburg, Goicoechea) erano protagonisti in negativo, e` un ottima notizia.

MAICON, 6.5: sulle sue nel p.t., nelle ripresa sfianca l'asse sinistro laziale con un paio di discese, da segnalare l'iniziativa sul lato corto al 59mo su cui rimedia un angolo e quella all'87mo.

BENATIA, 6.5: annulla Klose sulle palle alte, nel p.t. si segnala anche per una buona chiusura su Lulic a bordo area al 42mo, nella ripresa esce molto bene su un tiro da bordo area all'87mo.

CASTAN, 7: rispetto a Benatia 'spende' i suoi interventi decisivi nel p.t. quando la partita e` ancora 'ragionata', bravo nell'anticipo sul cross di Konko in area al 3zo e grande chiusura di mestiere su Klose lanciato in contropiede al 33mo. Nel s.t., amministra.

BALZARETTI, 7.5: uomo-partita. Fa seguire a un p.t. sufficiente come prestazione e macchiato da qualche imprecisione come quando si fa irretira da Candreva al 24mo ma impreziosito dal cross per Florenzi (non sfruttato) al 40mo una ripresa mostruosa in cui colpisce la traversa con un tiro a botta sicura al 62mo. Poco dopo segna il gol del vantaggio con un tiro al volo ad incrociare su assist di Totti, il suo primo gol con la Roma. Poi mette Borriello in condizione di battere solo davanti a Marchetti con un cross perfetto al 92mo. Winner!

PJANIC, 6: partita ordinata ma senza lampi anche se e` positivo che si faccia sentire un po' di piu` in fase di contrasto rispetto all'anno scorso.

- TADDEI, sv.

DE ROSSI, 7.5: nel p.t. prova il tiro da fuori al 13mo, di poco alto, bravo anche nell'anticipo nella nostra area su sponda di Klose, unico neo l'ammonizione per salto scomposto in contrasto aereo con Ledesma. Nella ripresa sfiora il palo di testa su angolo al 54mo e poi stacca di nuovo al 72mo su cross di Totti da punizione ma Marchetti respinge. Bonus di mezzo voto per il salvataggio su Ederson che al 91mo e` in procinto di siglare l'1-1 con un rigore in movimento. Ma c'e` Daniele che arriva ad arpionare dal nulla, come ai bei tempi.

STROOTMAN, 6-: non la sua migliore partita, fa un po' il compitino e a volte e` confusionario, in piu` il neo di perdersi Klose sul cross di Lulic al 56mo, per fortuna il tedesco mette a lato.

FLORENZI, 5.5: spreca un contropiede al 25mo tirando dalla nostra meta` campo, cercando di sorprendere Marchetti fuori dai pali, soluzione di molto al lato. Tiro-cross nel nulla al 43mo, poi non sfrutta un bel cross di Balzaretti. Confusionario, forse la sente troppo.

- LJAJIC, 7+: entra e porta una bella dose di brio alla manovra giallorossa, ma ha sulla coscienza il tap in mancato dopo la traversa di Balzaretti (malus) e la conclusione strozzata con la quale rovina il contropiede orchestrato con Totti al 68mo. Ma si rifa` guadagnando il calcio di rigore nel recupero e trasformandolo spiazzando Marchetti, confermando cosi` la propria tradizione positiva contro la Lazio.

TOTTI, 7+: nel p.t. confeziona l'unica occasione da gol per la Roma, mettendo sulla testa di Gervinho un pallone da spingere in porta al 31mo su calcio di punizione. Nel frattempo aveva collezionato calcioni e nel s.t. quando la Lazio inevitabilmente cala, raccoglie i frutti dello sporco lavoro della prima frazione: confeziona l'assist per il gol dell'1-0, si inventa una grande imbeccata per Gervinho al 65mo ma l'ivoriano e` un pizzico in fuorigioco (mi ha ricordato quei passaggi a occhi chiusi sulla fascia opposta per Delvecchio di inizio-millennio), poi orchestra il contropiede con Ljajic al 68mo, consegnandogli la palla per cercare il diagonale che il serbo sciupa. Al 72mo confeziona il cross su cui De Rossi va vicino al raddoppio. Viene giudicato troppo poco centravanti per questa Roma, ma se a Parma ha fatto un gol da Pippo Inzaghi, oggi rimedia il rosso a Dias con una giocata da punta esperta: usa il corpo per proteggere il pallone sul primo marcatore e poi se ne va nello spazio all'ultimo uomo costringendolo al fallo. Come al solito, decisivo.

- BORRIELLO, sv.: batte di testa a botta sicura sul cross di Balzaretti al 92mo, Marchetti blocca sulla linea (poco oltre, ma la palla non la sorpassa interamente)

GERVINHO, 6+: una prestazione da 6.5/7 per gli spunti, la vivacita`, il contributo tattico che viene pero` frustrata a poco piu` che sufficiente per i troppi errori in fase di esecuzione negli ultimi metri: arriva scordinatissimo sullla punizione di Totti al 31mo, schiaccia troppo di testa e non e` ne una sponda ne un tiro. Un bel contropiede al 76mo ma poi superati tutti tira malissimo quando dovrebbe centrare il pallone.

All. GARCIA, 7: quante certezze ci sta regalando rispetto agli ultimi due anni: sta per iniziare la partita e sai che 10/11mi sono sicuri al 100% salvo infortuni, non subisci gol nel p.t. e sai che il peggio e` passato, fai poco davanti nel p.t. ma sai che ha il cambio pronto per far saltare gli schemi difensivi avversari. Forse oggi la Roma non e` stata bella quanto quella delle prime uscite, ma era una partita psicologicamente difficile e la caratura degli avversari aumenta, il risultato no.

 

 

Stampa

[Pagelle Serie A] Parma - Roma 1-3 [16-9-2013]

DE SANCTIS, 6.5: da sv. nel p.t. (una parata facile su tiro lento e centrale, incolpevole sul gol), salva il risultato mettendo a lato un tiro di Okaka deviato da Castan sul 2-1, poi viene scavalcato sul tentativo successivo ma rimedia Borriello.

MAICON, 6+: fronteggiato da un'ala vecchio stampo e un 4-4-2 vecchia maniera, ha meno spazio per le discese rispetto alle prime due uscite. A parte un tiro sull'esterno della porta su combinazione con Pjanic, nient'altro da segnalare davanti. Nel p.t. lascia solo Parolo al 9no e questi puo` disegnare un cross pericolosissimo per Biabiany, nel s.t. benissimo a fare la diagonale al 67mo su cross di Cassani che mette in angolo, poi negli ultimi 20 minuti, complice un po' il calo fisico, un po' il fatto che non ha Florenzi ad andare in copertura sul terzino che scende ma il molto piu` offensivo Gervinho che lo lascia spesso 2 vs. 1, viene spesso aggirato e i pericoli nascono soprattutto dal lato suo.

BENATIA, 6.5: partita di pulizia difensiva assoluta che annulla Amauri (avesse fatto una partita di questo livello contro un avversario di prima fascia avrebbe preso anche di piu`). Benissimo cosi`.

CASTAN, 6-: l'unica imperfezione mette la partita in salita, si fa anticipare da Biabiany su cross dalal trequarti e il Parma si porta in vantaggio.

BALZARETTI, 5.5: divorato da Biabiany, l'unica volta che lo chiude bene al 34mo esce bene palla al piede ma poi se la porta fuori, per il resto se lo perde sempre, molto male al 43mo quando gli parte alle spalle e puo` centrare in mezzo all'area, male anche davanti tipo quando si incaponisce al 14mo, invece di cercare l'1-2 si infrange contro la difesa piazzata. Il voto sarebbe potuto essere anche piu` basso se non fosse per il risultato finale.

PJANIC, 6.5: un p.t. a fasi alterne in cui fatica a trovare lo spazio per alzare la testa a parte quando confeziona il filtrante per Maicon al 20mo, molto meglio nella ripresa in cui replica subito la giocata per Maicon ma stavolta per Florenzi, che segna il gol del pari, poi con il risultato a favore ha piu` spazi si puo` divertire nel palleggio, prova a battere in porta su punizione da posizione angolatissimo, colpisce il palo e Mirante.

DE ROSSI, 6.5: sicurezza nel p.t. non sbaglia un pallone, poi anche nella ripresa sbroglia una situazione pericolosa a centro area al 58mo uscendo palla al piede, l'unica pecca quando si fa rubar palla alle spalle da Cassano al 65mo.

STROOTMAN, 7.5: nel p.t. arpiona una marea di palloni sia in difesa che in pressing alto ma fatica a trovare spazi in avanti, nella ripresa oltre al contributo difensivo confeziona l'assist per il gol di Totti e trasforma il rigore del 3-1. Complessivamente, il migliore.

FLORENZI, 6+: riscatta un p.t. impalpabile, non da lui, segnando il gol del pareggio su scavalletto di Pjanic a inizio s.t.

MARQUINHO, 6-: entra a fare la caciara.

TOTTI, 7+: parte male, con una punizione lenta e centrale, ma apoi anche nel p.t. si mette in luce con un gran destro da fuori al 19mo parato da Mirante, una bella imbeccata per Florenzi al 27mo, un diagonale da fuori parato da Mirante al 32mo e un paio di geometrie veloci su cui Pjanic e Strootman vanno un pizzico troppo lenti per la sua velocita` di pensiero. Nel s.t. ci porta in vantaggio con un gol da centravanti di razza, partendo sul filo del fuorigioco, arpionando il lancio di Strottman, ipnotizzando Mirante e infilandolo.

BORRIELLO, 6.5: una sola giocata degna di nota, ma una giocata quasi da 2 punti: pur essendo centravanti torna a dare una mano e salva il 2-1 respingendo di testa un pallone che aveva scavalcato De Sanctis e sugli sviluppi rimediamo il rigore del 3-1. Va inoltre aggiunto che al 77mo viene fermato solo davanti a Mirante per un fuoriogioco inesistente.

LJAJIC, 6-: nel p.t. e` il piu` vivace dell'attacco, quello che gioca piu` palloni, ma tiene troppo palla e cerca troppo di saltare l'uomo palla al piede, per il modulo con Totti finto centravanti serve molto piu` 'dai e vai'.

GERVINHO, 6.5: si presenta malissimo con un retropassaggio sballatissimo al 55mo per Totti, poi perde palla a bordo area al 60mo ignorando Balzaretti solo e un'altra volta al vertice dell'area al 64mo. Redime la sua frazione di gioco rimediando il calcio di rigore che permette di mettere in sicuro i 3 punti, poi con un'altra progressione rimedia una punizione dal limite.

All. GARCIA, 7: presenta una formazione equilibrata in cui Florenzi equilibria la presenza di Pjanic tra i mediani, anche se il Parma raccolto in 9 al limite della propria area di rigore non permette di creare grandi occasioni. Non si fa prendere dall'ansia quando la squadra va in svantaggio su un episodio singolo e, col senno di poi, azzecca tutti i cambi (Gervinho rimedia il rigore, Borriello salva sulla linea, Florenzi che poteva essere cambiato prima di Ljajic segna il pari, Totti lo tiene in campo in tempo per il gol del vantaggio). La necessita` ora e` trovare una soluzione sul tx sx: avendo Maicon a dx, Dodo` non lo rischierei, penso a Torosidis a sx o anche, se dopo il derby quando verra` provato Jedvai dimostrera` di essere pronto, un Castan messo tx sx con Benatia-Jevai al centro...

Il nostro Forum: sempre insieme con te!

Il cuore del nostro sito è il nostro forum: As Roma Forum. Come il nome del portale che lo ospita. Ore ed ore a parlare della nostra Roma, dei nostro giocatori, dei nostri momenti indimenticabili, delle nostre avventure al fianco della squadra, delle nostre trasferte..

Se vuoi commentare tutte le avventure del mondo Roma non ti limitare a leggere il nostro sito ma iscriviti a questo indirizzo.

Utenti online