Il testo completo della delibera di Giunta di Roma Capitale

Tutto ciò che riguarda il progetto del nuovo stadio
Bloccato
Avatar utente
Luke Skywalker
Leggenda
Leggenda
Reazioni:
Messaggi: 30892
Iscritto il: sabato 9 giugno 2012, 13:05
Contatta:
Stato: Non connesso

Il testo completo della delibera di Giunta di Roma Capitale

Messaggio da Luke Skywalker »

Romanisti! Il primo passo verso la realizzazione della nuova casa dell'AS Roma è stato finalmente compiuto. Di seguito i punti salienti della delibera di Giunta di Roma Capitale selezionati dal sempre solerte Santiago. Sono queste le basi giuridiche, economiche e urbanistiche su cui sorgerà l'impianto che sogniamo da una vita. Il successivo intervento della Regione non potrà infatti che porsi in continuità con queste linee guida. Nell'attesa che inizi la seconda parte dell'iter amministrativo, salutiamo l'alba di una nuova era, fatta di successi economici e sportivi!
che l’area oggetto dell’intervento, censita nel nuovo catasto terreni ai fogli 857, 858, è sita nel quadrante sud del territorio comunale lungo la via Ostiense –via del Mare, circa al km 9, nella zona Tor di Valle del IX Municipio del Comune di Roma ed ospita l’ippodromo di Tor di Valle, chiuso dal 2013, realizzato in occasione delle Olimpiadi del 1960. E’delimitata da via Ostiense –via del Mare a Sud, a Nord –Nord Ovest dall’ansa del fiume Tevere e [underline]ad est dal depuratore Acea[/underline];
- impianto sportivo “Stadio”, per [underline]60.218 posti[/underline], costituito dal campo di calcio vero e proprio il quale, ospita nella parte inferiore della struttura una serie di funzionalitàdi servizio (Uffici, Reception, Sala Conferenze, Cucine, Ufficio postale, Lavanderia, ecc.);
- [underline]area commerciale, posizionata a nord del nuovo stadio[/underline] e collegata con le strutture per l’allenamento, che comprende un grande negozio di articoli sportivi ed altre attivitàcommerciali da definirsi;
che con la medesima integrazione ora indicata il proponente ha confermato “.. le obbligazioni giàassunte dai soggetti che hanno sottoscritto l’accordo del 26 maggio 2014 ..”, che riportavano l’obbligazione a “concedere l’utilizzo dello Stadio, una volta costruito, ad [underline]ASR[/underline] che…disputeràpresso lo stadio le proprie partite casalinghe e [underline]saràl’utilizzatore esclusivo o, in ogni caso, prevalente del Nuovo Stadio[/underline]”; la proponente ha inoltre allegato uno schema dei termini e condizioni della stipulanda convenzione, che individua un primo periodo di utilizzo da parte della A.S. Roma S.p.A. pari a 30 anni;
che la società Eurnova, in accoglimento delle altre indicazioni emerse in sede di conferenza dei servizi, ha poi apportato ulteriori modifiche allo studio di fattibilità, giusta relazione allegata prot. 130078 del 1 settembre 2014, finalizzate ad incrementare l’offerta di trasporto pubblico su ferro (in tal modo recependo le indicazioni emerse in sede istruttoria relative alla possibilitàdi finanziare maggiori opere pubbliche in un quadro di equilibrio economico e finanziario della proposta come rivista) la possibilitàdi conseguire e, in particolare, consistente in:

1) [underline]prolungamento della linea B della Metro, da Magliana fino a Tor di Valle[/underline], costo stimato di circa 50,5 milioni, con un potenziale di circa 19.200 passeggeri, a cui si aggiungono i 14.400 passeggeri del potenziale del[underline]la ferrovia Roma Lido[/underline] giàesistente e che [underline]saràadeguata dal previsto intervento della Regione Lazio[/underline];

2) realizzazione di un nuovo ponte pedonale di collegamento tra la stazione di Magliana sulla FL1 Roma Fiumicino, costo stimato di circa 7,5 Milioni €, per consentire l’accesso diretto allo stadio con un potenziale di 7.200 passeggeri;

che [underline]il Dipartimento Mobilitàcon nota del 3.09.2014[/underline] prot. QI131265 nel merito della documentazione integrativa sopra descritta [underline]ha rilevato:

a) l’esistenza di problematiche connesse alla diramazione della linea metro B anche con riferimento alle interferenze con la funzionalitàdella Roma Lido[/underline], attuale e in ampliamento, [underline]e ha segnalato l’opportunitàdi mettere a confronto l’ipotesi di diramazione della linea B con l’ipotesi di potenziamento della Roma Lido e sua trasformazione in linea metropolitana almeno nella tratta interna fino a Tor di Valle[/underline];

b) [underline]la necessitàdi garantire comunque l’adeguamento dell’asse via del Mare-via Ostiense[/underline] per ragione di sicurezza e funzionalità[underline]e ha specificato che la prescrizione[/underline] posta in sede di cds [underline]riguardante l’unificazione delle due viabilità”lato Roma”puòessere rivista alla luce dell’incremento del rapporto modale a favore del trasporto pubblico, “fermo restando la necessitàche il sistema venga messo in sicurezza e che avvenga un coordinamento[/underline] con le attivitàconnesse alla realizzazione [underline]con il Ponte dei Congressi[/underline] di recente finanziamento”;

che per quanto riguarda il punto a) si fa presente che in sede di cds esterna la Regione Lazio – Direzione regionale territorio, urbanistica, mobilita’ e rifiuti – Area Trasporto Ferroviario e ad Impianti Fissi ha indicato gli interventi indispensabili per l’incremento della frequenza della Roma Lido, improcrastinabili in caso di realizzazione dell’impianto sportivo, i cui costi sono stimati in 127.600.000,00 €per l’intera tratta;

che per quanto riguarda il punto b) si fa presente che [underline]il progetto definitivo dell’asse via del Mare via Ostiense dovràprevedere nel tratto ulteriore al progetto presentato, in direzione centro e fino al nodo di scambio di via Marconi, interventi di messa in sicurezza[/underline];
- l’accesso diretto all’area dello Stadio dalla rete del TPL su ferro potràavvenire attraverso la [underline]stazione di Tor Di Valle, ove si attesteràoltre alla esistente ferrovia Roma Lido, la Metro B che, ove risolte in sede di progetto definitivo le criticitàsegnalate dal Dipartimento Mobilità, potràutilizzare la massima capacitàdella linea – almeno 16 treni l’ora – durante i grandi eventi[/underline], assicurando nel complesso una capacitàdi circa 30.000 passeggeri; tale estensione comporta inoltre i seguenti vantaggi di interesse generale:

- utilizzazione dei parcheggi dello Stadio come nodo di scambio gomma/ferro con la metro B (in parte anche con la Roma Lido), per chi proviene dal sud e da ovest e deve recarsi in centro e viceversa;

- migliore accessibilitàalla metro B dai quartieri di Decima/Torrino che oggi sono sprovvisti di un adeguato sistema di trasporto pubblico e scaricano principalmente sul trasporto su gomma le loro esigenze di mobilitào gravitano sull’Eur;

- maggiore celeritànel deflusso del pubblico dallo stadio;

Roma Capitale in sede di conferenza di servizi decisoria, a seguito della risoluzione delle problematiche poste del dipartimento Mobilitàcon la nota giàcitata, si riserva di valutare il piano trasportistico definitivo a corredo dell’intervento proposto, ferma rimanendo la necessitàdi garantire il raggiungimento dell’obiettivo che almeno il 50% dei fruitori possa essere servito dal trasporto su ferro;

- la realizzazione di un collegamento ciclo pedonale tra il nuovo stadio la Stazione Magliana della FL1, il cui attuale livello di servizio ha una capacitàdi circa 3.600 passeggeri/ora, e il nuovo stadio, che consentiràl’accesso anche al parco sul Tevere e alla pista ciclabile;

[underline]con questi interventi si consegue un rilevante riequilibrio modale a favore del ferro, passando dai 15.400 passeggeri/ora della proposta esaminata in cds ad oltre 34 mila passeggeri/ora del sistema di TPL su ferro pari a oltre il 50% dei fruitori dello stadio, riducendo sensibilmente la domanda di trasporto su gomma, soprattutto di quella che ha origine in centro, e producendo effetti positivi dal punto di vista della riduzione dei costi ambientali[/underline];
che [underline]l’attuazione dell’intervento sarà[/underline]espressamente [underline]disciplinata da una specifica convenzione urbanistica, tra il proponente e Roma Capitale[/underline]; lo schema di convenzione, dovràessere [underline]approvato in sede di conferenza di servizi decisoria[/underline], previa approvazione del medesimo, unitamente ai relativi allegati, da parte di Roma Capitale; la convenzione dovràessere stipulata [underline]prima dell’inizio dei lavori[/underline];
che [underline]una quota del[/underline] contributo riguardante il [underline]costo di costruzione è[/underline]opportuno sia [underline]finalizzata alla realizzazione del Parco Fluviale[/underline] nelle aree che circondano l’ambito dello stadio e graficizzato nella proposta del proponente ma esterno al perimetro dell’intervento;

che, [underline]l’eventuale parte residua di tale contributo potràessere utilizzata[/underline], in tutto o in parte, [underline]per far fronte agli eventuali maggiori costi delle opere pubbliche di interesse generale[/underline] se accertati e valutati dall’amministrazione in sede di progettazione definitiva e prima della stipula della convenzione, [underline]ovvero per la realizzazione delle seguenti ulteriori opere[/underline] pubbliche:

a) [underline]adeguamento del sottopasso ferroviario di via Luigi Dasti[/underline];

b) realizzazione di [underline]due attracchi per imbarcazioni fluviali in servizio pubblico, uno a servizio del Parco e uno a servizio dello stadio[/underline];
L’ASSEMBLEA CAPITOLINA

DELIBERA

di dichiarare, ai sensi della lettera a) comma 304, art.1 della legge 147/2013, il pubblico interesse della proposta di realizzazione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle in variante al PRG, e in deroga al PGTU presentata dalla societàEurnova, cosìcome meglio descritta negli elaborati in allegato, alle seguenti necessarie condizioni:

1. [underline]devono essere realizzate, a carico del proponente e senza onere alcuno per Roma Capitale[/underline], le seguenti opere di interesse generale, il cui ammontare èstimato dal proponente nei documenti allegati allo studio di fattibilità, in 195,25 milioni di euro:

- potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico su ferro a servizio dell’area di Tor di Valle e della città, prioritariamente attraverso [underline]il prolungamento della linea B della Metro fino a Tor di Valle, costo stimato di 50,45 milioni di €, con l’adeguamento della nuova stazione in corso di realizzazione da parte di Atac e la realizzazione di un collegamento ciclo/pedonale con la stazione ferroviaria di Magliana sulla linea FL1, costo stimato di 7,5 milioni di €[/underline]; nella conferenza dei servizi decisoria, a seguito della necessitàdi assumere e risolvere le analisi e le osservazioni formulate dal dipartimento Mobilitàcon la nota giàcitata, Roma Capitale si riserva di valutare il piano trasportistico definitivo a corredo dell’intervento proposto e sul prolungamento della Metro B si potràprevedere, in relazione agli interventi di competenza della Regione Lazio che saranno realizzati sulla Roma Lido, una verifica del cronoprogramma e una sua differente estensione temporale;

- [underline]adeguamento di via Ostiense/via del Mare, fino al raccordo con il GRA[/underline] come da proposta presentata, [underline]costo stimato di 38,6 milioni di €, e interventi per la messa in sicurezza nel tratto urbano fino al nodo di Marconi[/underline];

- realizzazione di un [underline]nuovo tratto di viabilitàdi raccordo tra l’autostrada Roma-Fiumicino e via Ostiense/via del Mare, con un nuovo ponte sul Tevere compreso lo svincolo di connessione con la Roma Fiumicino, costo stimato di 93,7 milioni di €[/underline];

- interventi di mitigazione del rischio idraulico, riguardanti la [underline]messa in sicurezza idraulica del fosso di Vallerano e il consolidamento dell’argine del Tevere, nei pressi della confluenza del fosso, costo stimato di 5 milioni di €[/underline].

il proponente dovràassicurare la contestualitàdella realizzazione delle opere pubbliche riguardanti l’impianto sportivo per assicurarne la funzionalitàgiàal momento della prima utilizzazione pubblica.

[underline]Le opere[/underline] di cui al presente punto, come risultanti ad esito della progettazione definitiva confluita nella convenzione, [underline]costituiscono un’obbligazione a carico del proponente da qualificarsi come “obbligazione di fare”, e da realizzarsi dunque anche se il loro costo risultasse maggiore[/underline] di quello determinato con la suddetta progettazione definitiva. [underline]Viceversa minori costi[/underline] determinati in sede di conferenza di servizi decisoria, anche se a seguito di apporti esterni alla realizzazione delle opere, [underline]comporteranno l’integrazione di opere indicate in sede di conferenza di servizi decisoria e ritenute di interesse generale o in alternativa in minore SUL[/underline] discendente dalla variante.
8. Che [underline]deve essere progettato a spese del proponente un landscape plan per tutti i circa 34 ettari di parco che circondano l’area e si affacciano sul Fiume Tevere. Deve essere predisposto[/underline], di intesa con la prefettura, [underline]e gestito, a spese del proponente, un sistema di video-sorveglianza di ultima generazione (CCTV) che assicuri la copertura totale di tutta l’area[/underline] dell’intervento compresa quella del Parco sul Tevere, anche se esterna alla proposta di intervento; [underline]il parco e tale sistema di CCTV devono essere completati al momento della prima utilizzazione dello stadio[/underline].

10. Che [underline]il Master-plan dell’intero intervento e i progetti definitivi devono essere redatti utilizzando tecniche di “safe design”per contribuire in modo attivo ad aumentare la sicurezza dello spazio pubblico[/underline] sia per i cittadini sia per i tifosi e a questo fine saranno sottoposti alla Prefettura.
INFO aggiuntive ma già note:
Più in dettaglio:

[underline]- impianto sportivo “Stadio”, per 60.218 posti, costituito dal campo di calcio vero e proprio il quale, ospita nella parte inferiore della struttura una serie di funzionalitàdi servizio (Uffici, Reception, Sala Conferenze, Cucine, Ufficio postale, Lavanderia, ecc.);

- impianto sportivo “Trigoria”, che comprende i campi di allenamento e una serie di servizi accessori (Panoramic Restaurant, Broadcast Studio, Hall of Fame, ecc);[/underline]

[underline]- area commerciale, posizionata a nord del nuovo stadio e collegata con le strutture per l’allenamento, che comprende un grande negozio di articoli sportivi ed altre attivitàcommerciali da definirsi;

- sistema di connettività interna, consistente nel sistema carrabile e pedonale ad uso dello Stadio, Trigoria e area commerciale;

- opere di urbanizzazione, costituite da:

Parcheggi pubblici, tale da soddisfare almeno lo standard richiesto sia ai sensi delle NTA del PRG di Roma, sia le norme Coni 1379/2008;
Verde pubblico, tale da soddisfare almeno lo standard richiesto ai sensi delle NTA del PRG di Roma e dal Piano di Assetto Idrogeologico del Fiume Tevere;
Viabilità pubblica;
Fognatura pubblica;
Interramento elettrodotto e sottoservizi;
- Sistema infrastrutturale della connettività“esterna”, ovvero l’adeguamento del sistema infrastrutturale esistente al fine di garantire la sostenibilità trasportistica, e consistente nelle seguenti opere:

- contributo adeguamento tratta ferroviaria Eur-Magliana –Tor di Valle per prolungamento metro B;

- l’ampliamento e adeguamento della via Ostiense –Via del Mare:

Allaccio viabilità lato Autostrada –Roma Fiumicino;
Adeguamento viabilitàVia del Mare –GRA.
- realizzazione di un nuovo collegamento viario tra l’autostrada Roma-Fiumicino e via Ostiense con ponte sul Tevere

- opere di mitigazione, compensazione ed ottimizzazione ambientale:

- Sistemazione idraulica del Fosso di Valleranello;

- Fascia verde di continuitàecologica tra i due corridoi ambientali;

- Rafforzamento della fascia di continuitàdel corridoio ecologico;

- Barriera verde di mitigazione percettiva e olfattiva a confine con l’impianto di depurazione pre-esistente;

- Realizzazione vasche di laminazione e riduzione prelievi acque di falda.[/underline]


BANZAI!

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti